domenica 29 gennaio 2012

HERO

La linea che divide coraggio e paura è inesistente: lo scopo è quello di annullare anche quella sensibile percezione di separazione che la mente si ostina a replicare.

Il corpo, messo a dura prova dallo sforzo sembra diventare tutto ciò su cui puntare, e per un attimo ci credo!

Credo sia lui ad avanzare, per un attimo credo sia lui a dirigere la vita: ed è solo un attimo che sfuoca lasciando il posto ad una forza di volontà senza uguali che motiva attraverso le parole e le emozioni, un movimento che si allunga dalla mente al corpo, dallo spirito alla volontà.

All’inizio cerco scuse da manifestare come conseguenza di una razionale ragione che pare possa prendere il sopravvento sulla volontà e poi, passo dopo passo, scopro che le risorse sono infinite e la paura si fonde con il coraggio annullando ogni possibile barriera e diventando purezza, uno spirito dirompente capace di superare il buio e la fatica, che incita per spingere al massimo, senza sforzo alcuno, una determinazione che si attiva con la sola forza del pensiero positivo.

E’ così che arrivo fino in fondo a ogni meta: passo dopo passo, scoprendo che è la sola mossa vincente che posso fare.

Questo è essere un Hero, scegliendolo e vivendolo fino in fondo, con l’attenzione alta e la consapevolezza che si affaccia vivida e chiara su ogni prova, con la certezza di comprendere ogni volta che il limite è soltanto nella mente.

Un Hero iniziato nel momento in cui ho deciso di partecipare e che continua, e continua all’infinito: non potrà mai terminare perché l’ho vissuto e come ogni cosa vissuta intensamente la porterò con gioia nel mio cuore.

Nulla sarà più come prima: questa è una certezza di cui vado fiera e della quale gioisco mantenendo alta l’attenzione, nel piacere coraggioso di vivere il tempo presente, step by step.

Ora vado con fiducia nella direzione dei miei sogni vivendo la vita che ho immaginato … step by step!

Nessun commento:

Posta un commento